Un caffè con – Giulia Marchi

Giovedì 11 Maggio alle 19:30 avrà luogo il quarto appuntamento del ciclo “Un caffè con”, organizzato dall’Associazione PhotoTales con l’intento di conoscere i protagonisti e le realtà più interessanti del mondo della fotografia contemporanea.

Ospite della serata di PhotoTales è l’artista e fotografa Giulia Marchi, che ci presenterà il suo lavoro e ci parlerà dell’approccio alla fotografia, della struttura verbale delle immagini e la loro deriva.

“Esiste una dialettica del lavoro, una geografia inconsapevole fatta di scie chimiche e strade semantiche, di relazoni, di confluenze, una questine di tatto, di olfatto che non rinnega mai l’origine visiva. Una visione sull’orlo tra figura e parola.”
(Giulia Marchi)

Biografia dell’autrice:
Giulia Marchi ha una formazione artistica di forte impronta letteraria che l’ha portata ad una espressività che spesso si connota di narrazione, anche quando la forma scelta (spesso la fotografia, ma
non solo la fotografia) non rende così immediata la lettura, ma rimanda a successivi accostamenti, come codici che prima ancora di essere decifrati si lasciano interpretare da una sorta di fascinazione, sia per il sapiente uso dei materiali che per la comunicatività dell’immagine, spesso ingannevole alla prima
osservazione, ma ugualmente riconducibile alla poetica dell’artista.
Queste premesse spiegano, almeno in parte, il rapporto di Giulia Marchi con il libro e con il libro d’artista che nel corso del tempo è diventato una forma ricorrente della sua opera tanto da caratterizzarne il percorso. Senza volere fare accostamenti, Giulia appartiene a quel genere di artisti come Giulio Paolini, Sol Lewitt, Franco Guerzoni o Maurizio Nannucci, per i quali libro e opera sono un tutt’uno tanto da rendere difficile comprendere la genesi dell’uno e dell’altra.
(Danilo Montanari)